Come Seminare in Contenitori

Prima di scegliere un contenitore dovete considerare quanti semi volete seminare e quanto cresceranno le piantine prima di essere trapiantate. Le cassette da semina o i grandi vasi bassi sono ideali per i semi piccoli, ma potete usare anche vaschette per alimenti con molti fori di drenaggio. I semi più grandi spesso germinano meglio grazie alle loro abbondanti riserve di nutrimento. Potete seminarli a distanza regolare nelle cassette, ma è consigliabile seminarli singolarmente in vasetti o vassoi modulari.

Occorrente
Semi
Contenitore
Acqua
Composto
Tavoletta o un pezzo di legno
Pannarello morbido indelebile
Annaffiatoio
Lastra di vetro o un foglio di pellicola trasparente
Foglio di carta

Prima di iniziare badate che i contenitori siano ben puliti. Usate sempre un substrato fresco, meglio se appena acquistato; usate quello vecchio o di seconda mano solo con piante più adulte. Un terriccio universale dovrebbe essere adatto alla maggior parte dei semi. Il composto speciale per semi contiene meno fertilizzante ed è preferibile per quei semi sensibili ad alti livelli di nutrimento. I semi delle piante acidofile preferiscono un composto ericaceo.

Tenete in acqua i semi grandi per 12-24 ore prima di seminare in modo che possano assorbire più facilmente l’umidità necessaria.
Riempite il contenitore ammucchiando il composto fino al bordo, poi picchiettate la superficie per uniformarla e pareggiarla.
Pressate leggermente il composto ai lati e al centro, usando le dita per eliminare le sacche d’aria.

Livellate e togliete l’eccesso di composto pressando con una tavoletta o un pezzo di legno, in modo che la superficie sia pari con il bordo del contenitore.
Consolidate il composto fino a 0,5-1 cm sotto il bordo con una tavoletta adatta al contenitore o con un pezzo di legno piatto. In questo modo si crea lo spazio per annaffiare.
Seminate la metà dei semi più uniformemente possibile sulla superficie, tenendo la mano bassa per evitare che i semi cadano fuori.

Ruotate il contenitore di novanta gradi e spargete i semi rimasti uniformemente su tutto il composto.
Ricoprite i semi con uno strato sottile di composto setacciato, non più alto della loro misura.
Etichettate i semi con il loro nome completo e la data della semina. Usate un pennarello morbido indelebile.

Annaffiate i semi usando un annaffiatoio con la rosa fine. Oppure immergete il contenitore in una cassetta d’acqua per 15 minuti, poi lasciate drenare.
Coprite il contenitore con una lastra di vetro o con un foglio di pellicola trasparente per mantenere i semi umidi. Potete lasciare così fino alla germinazione dei semi.
Mettete un foglio di carta sopra il vetro per ridurre gli sbalzi di temperatura. Riponete il contenitore in luogo caldo, 21 gradi sono adatti alla maggioranza delle piante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *