Come Seminare le Petunie

La petunia è una delle piante più belle e più facili da coltivare per abbellire balconi e terrazzi. La semina si effettua in genere a marzo e ci sono alcuni accorgimenti da seguire per avere delle piante pronte per la piena stagione.

Segui questa guida e vedrai che avrai un balcone invidiabile.

Occorrente
Contenitore di plastica o legno
Terriccio universale
Sabbia
Spruzzino
Acqua
Listella di legno
Vaso rettangolare
Vaso rotondo

La semina si effettua generalmente a marzo. La prima volta è preferibile utilizzare un contenitore di plastica o di legno rettangolare abbastanza grande da contenere diverse piantine. Crea una miscela formata a metà da terriccio universale e a metà da sabbia e riempi il contenitore. Versa i semi nel contenitore e ricoprili con un velo di terriccio universale aiutandoti con un setaccio.

Per annaffiare utilizza uno spruzzino di plastica: è infatti preferibile nebulizzare l’acqua sui semi per evitare che non si creino buchi nel terreno e per evitare che il seme venga compromesso. Metti il contenitore all’interno della casa ma in un luogo luminoso e lontano da fonti di calore. Una temperatura superiore a 30 gradi può infatti danneggiare le piante.

Quando le piante saranno spuntate e avranno formato 4 o 5 foglie dovrai trasferirle in un vaso: con l’aiuto di una listella di legno solleva delicatamente le piantine senza rompere le radichette. Cerca di mantenere un pò di terriccio intorno alle radici. Considera che un vaso rettangolare 40 per 20 può ospitare quattro piantine di petunia, mentre un vaso rotondo di 26 cm di diametro ne può contenere cinque. I vasi vanno conservati ancora in casa a mezza ombra e solo a stagione avanzata potranno essere spostati fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *